Privacy Policy Cookie Policy Anton Shipulin volge il pensiero al ritiro - Discesa Libera

Anton Shipulin volge il pensiero al ritiro

Il fuoriclasse russo alle prese con una importante decisione per la sua vita e carriera

Anton_Shipulin_Kontiolahti_2010

L’off-season del Biathlon sta riservando parecchie sorprese per quanto concerne quelli che saranno i nostri di partenza ai blocchi nella prossima stagione.

Salutati già  Bjørndalen e Svendsen che hanno deciso di dire stop all’attività agonistica, stavolta è arrivato forse anche il turno di Anton Shipulin, fuoriclasse russo il quale, starebbe seriamente pensando di appendere sci e carabina al chiodo a quasi 31 anni.

Shipulin, campione Olimpico a Sochi 2014  e Mondiale nella staffetta lo scorso anno a Hochfilzen oltre che vincitore della Coppa del Mondo di Partenza in Linea nel 2015 ha affermato che l’idea di terminare adesso la propria carriera è davvero più di un pensiero.

Dopo tanti anni di carriera agonistica ad altissimo livello e di prestazioni incredibili, il russo è indeciso sul da farsi ed ha lasciato chiaramente intendere di essere da un lato tentato dal proseguire e dall’altro al dedicarsi interamente alla propria famiglia.

Russo nativo di Tjumen’ città ad est dei monti Urali fratello di Anastasia Kuzmina, anch’essa biathleta di altissimo livello, Anton si è distinto in questi anni per una tecnica davvero sublime e una precisione al poligono che lo ha portato a raggiungere risultati di primissimo livello tali da farlo considerare uno dei migliori biathleti degli ultimi anni.

Schivo, riservato, ma sempre disponibile e schietto con tutti, Shipulin è senza dubbio uno degli atleti di punta di una Russia che, orfana di lui agli ultimi XXIII Giochi Olimpici Invernali di PyeongChang 2018, ha visto abbassarsi notevolmente le proprie percentuali di successo di medaglie.

La sensazione è che la decisione di lasciare o rimanere sarà ben ponderata e che verrà presa solo ed esclusivamente nel periodo autunnale il quale sarà decisivo per capire la volontà del 21 volte vincitore di gare di Coppa del Mondo.

Perdere un Campione del genere provoca sempre una sensazione di grande vuoto considerando i gesti che questi ci han abituato nel tempo e di cui Shipulin sicuramente è un grande fautore, ma bisogna ad un certo punto della vita fare sempre dei bilanci e capire cosa sia meglio per se stessi e per la propria famiglia certi, che in ogni caso, le pagine scritte da questo grande atleta sono e rimarranno di certo indelebili e che la scelta che prenderà sarà indubbiamente sempre quella giusta essendo proveniente da un atleta di uno spessore umano e tecnico di caratura assoluta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.