Privacy Policy Cookie Policy Elena Fanchini verso l'addio allo sci - Discesa Libera

Elena Fanchini verso l’addio allo sci

La commozione della velocista azzurra attraverso un video sulle storie del suo profilo Instagram

L’avevamo lasciata sorridente dopo la sconfitta della malattia che l’aveva costretta a uno step per l’effettuarsi delle relative cure, poi la caduta nei giorni scorsi che le ha procurato fratture alla mano e alla tibia e al perone della gamba sinistra che ha gettato su di lui nuove ombre e tanta tristezza.

Dopo tanti giorni di affetto dimostratigli da tutti gli appassionati sui suoi canali social, ieri Elena Fanchini ha ringraziato tutti quanti attraverso un video apparso nelle storie di Instagram dove ha messo in evidenza tutto il suo dolore per una situazione fisica e mentale notevolmente difficile mostrando i segni della caduta nel suo corpo e nel suo animo.

Queste le sue parole: “la caduta è stata molto brutta e non ho buone notizie, ho riportato la frattura della testa del perone e una lieve frattura del piatto tibiale della gamba sinistra e anche al pollice della mano sinistra, domenica rientrerò in Italia e lunedì sarò a Brescia per ulteriori esami, farò una risonanza per controllare i legamenti del ginocchio sinistro. E’ stata una grande batosta  perchè ci ho creduto tantissimo, sono contenta di essere tornata per questi cinque giorni. Il peggio è passato comunque, sono riuscita a superare la malattia, anche per soli 5 giorni ho sciato, ho raggiunto il mio obiettivo che era quello di guarire, grazie a questo sport e alla passione ci sono riuscita

Parole ricche di rammarico e di dispiacere quelle della bella Elena che non è riuscita a trattenere le lacrime in quanto attualmente costretta ad un nuovo stop per un infortunio che sta lasciando dei segni anche dal punto di vista emotivo: parole amare che lasciano presagire un probabile addio alle competizioni considerando che servirà un bel pò di tempo affinché la riabilitazione posso cominciare a dare i suoi primi frutti.

Elena Fanchini specialista nelle superfici veloci, ha conquistato nella sua carriera la medaglia di bronzo ai Campionati del Mondo di Bormio nel 2015 davanti al pubblico di casa, e due vittorie in Coppa del Mondo nel 2005 a Lake Louise e nel 2015 a Cortina d’Ampezzo sempre nella stessa specialità.

Era tornata agli allenamenti dopo la malattia in terra statunitense, e poi questa caduta ha mandato all’aria tutti i programmi sportivi per il futuro. L’auspicio che Discesa Libera fa alla sua campionessa è che possa in primis ritrovare la serenità e il sorriso che merita e che sempre l’ha contraddistinta e che possa, se di addio alla neve dobbiamo parlare, salutare il circo bianco come merita, con una sciata degna della sua classe e soprattutto della sua eleganza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.