Privacy Policy Cookie Policy Sci Alpino: in Val Gardena il ruggito di Aksel Lund Svindal torna a farsi sentire - Discesa Libera

Sci Alpino: in Val Gardena il ruggito di Aksel Lund Svindal torna a farsi sentire

Aksel Lund Svindal, FIS Alpine Ski World Cup, Hinterstoder 2011

Aksel Lund Svindal inaugura con un successo la prima gara (Super-G) di una quattro giorni italiana dello sci alpino tra Val Gardena ed Alta Badia.

Sulla splendida e storica pista del Saslong, il fuoriclasse norvegese dimostra ancora una volta al netto dei tantissimi infortuni che lo hanno segnato nel corso della sua carriera e, nello specifico, degli ultimi anni, di essere il miglior discesista della storia andando a cogliere un successo frutto di tecnica e di precisione contraddistinguendolo come il numero 36 della sua incredibile carriera, il 17mo in super-g, per un totale di 80 podi complessivi; numeri a dir poco impressionanti e difficilmente pareggiabili.

Svindal precede un grandissimo Christoph Innerhofer autore di una gara straordinaria al pari del norvegese, per soli 5 centesimi; davvero una vittoria sfiorata per il nostro atleta altoatesino che dimostra ancora una volta di essere in una forma ottimale centrando il secondo podio in stagione dopo quello perseguito a Lake Louise, in discesa libera, lo scorso 24 novembre inchinandosi soltanto all’austriaco Max Franz.

Completa il podio l’altro atleta di casa Norvegia Kjetil Jansrud che agguanta la terza posizione con un distacco di 27 centesimi dal vincitore e compagno di squadra Svindal; Jansrud aveva vinto il primo super-g stagionale a Lake Louise a fine novembre.

Non sullo stesso piano di Innerhofer gli altri italiani scesi dal cancelletto a tinte tricolori: Paris, nonostante avesse fatto segnare degli ottimi intertempi, esce dalla gara per un errore mentre Peter Fill ancora alle prese con una condizione non ottimale conclude in 23ma posizione.

L’appuntamento con lo spettacolo dello sci alpino in terra italiana è previsto per domani con l’altra prova di velocità, la discesa libera, in diretta sia su Eurosport che su RaiSport alle ore 11:45.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.