Privacy Policy Cookie Policy Al Sestriere brillano la stelle di Federica Brignone e Petra Vlhová che vincono ex equo davanti a Shiffrin - Discesa Libera

Al Sestriere brillano la stelle di Federica Brignone e Petra Vlhová che vincono ex equo davanti a Shiffrin

Brignone

Vittoria ex equo al Sestriere nel gigante odierno per Federica Brignone e Petra Vlhová e podio regale completato con Shiffrin con la valdostana che compie 13 successi in Coppa del Mondo e si porta a meno 3 da una certa Deborah Compagnoni.

Una seconda manche assolutamente maestosa sia dalla nostra azzurra che dalla slovacca che scendono prepotentemente e di estrema potenza riuscendo a prevalere su tutte le altre su una delle piste, la G. A. Agnelli, una delle più tecniche del mondo oggi con una neve rigida interpretabile al meglio solo dalle migliori sciatrici del mondo quale quelle che oggi hanno riempito il podio azzurro.

Federica Brignone conferma il suo pettorale rosso di leader di slalom gigante e firma la 7ma sinfonia in carriera in questa specialità per la seconda volta in Italia dopo il successo a Plan de Corones nel 2017 e che ritorna a distanza di una settimana scarsa sul gradino più alto del podio dopo aver vinto domenica scorsa la combinata alpina di Zauchensee: enormi applausi per una Petra Vlhová in versione ancora una volta 5 stelle extra-lusso che pone in essere un enorme back-to-back dopo la gioia nello slalom di Flachau di martedì scorso; per l’atleta slovacca allenata dal nostro Livio Magoni si tratta del successo numero 13, l’ottavo in gigante, che testimonia l’impressionante progressione dell’ultimo periodo che la sta innegabilmente relegando nel top mondiale.

Niente da fare ancora una volta per Mikaela Shiffrin che non riesce ancora a timbrare il cartellino con la vittoria nel nuovo anno e si deve accontentare della seconda piazza alle spalle del duo italo-slovacco per un solo, incredibile, centesimo: si poteva avere per un pelo una vittoria a tre che avrebbe avuto il sapore del clamoroso.

Notevolissima la gara anche delle altre azzurre qualificate alla seconda manche con Goggia e Bassino rispettivamente nona e decima a 1.65 e 1.74 con la bergamasca che rimonta 7 posizioni e la piemontese 8; ottimi segnali anche da Irene Curtoni che va a trovarsi egregiamente con questa neve e chiude 18ma scavalcando però 10 posizioni dalla prima.

Appuntamento con il Sestriere per domani con il parallelo gigante a partire dalle 11:45.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.