Privacy Policy Cookie Policy Henrik Kristoffersen: un alieno nello slalom di Schladming - Discesa Libera

Henrik Kristoffersen: un alieno nello slalom di Schladming

Kristoffersen
Kristoffersen in gara a Zagabria Sljeme il 5 gennaio 2017

Marco Schwarz spreca e va fuori sul più bello nonostante una prima manche solidissima che lo aveva visto al comando, Henrik Kristoffersen raccoglie e porta a casa il più fascinoso degli slalom speciali della Coppa del Mondo di sci alpino, quello di Schladming.

Davanti a circa 40mila spettatori in visibilio, il norvegese azzecca una seconda manche da brividi e, scendendo da autentico artista va a pennellare la parte finale della pista come pochi altri han fatto in passato e colleziona la quarta vittoria in questo slalom con l’ottavo podio stagionale per un totale di 21 allori nel circuito intercontinentale, rafforzando altresì la prima posizione in classifica overall.

Running up per il francese Alexis Pinturault di staccato di 34 centesimi, mentre chiude terzo lo svizzero Daniel Yule di con un gap di 93 a testimonianza di una splendida condizione di forma, e menzione d’onore per uno strepitoso Clement Noel che realizza una rimonta pazzesca passando dalla casella numero 30 alla quarta staccato di poco meno di un secondo dalla vetta del fuoriclasse austriaco.

Capitolo Italia: grandissima prova da parte di Simon Maurberger ed Alex Vinatzer: il primo chiude quinto realizzando il miglior risultato della sua carriera concludendo a 1”07 da Kristoffersen, mentre il secondo sesto a 1”12 dal primo, poi 20mo Tommaso Sala, mentre Razzoli dopo il settimo posto di domenica scorsa a Kitzbuehel esce nella prima manche mentre Gross va out nella seconda.

Schladming, sempre più, è il regno di Henrik Kristoffersen che dimostra, ancora una volta non soltanto il suo immenso valore, ma la sua infinita classe che mista alla sua giovane età potrà consentirgli di scrivere innumerevoli pagine di storia di questo sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.