Privacy Policy Cookie Policy Il primo gigante di S. Caterina è Filip Zubcic : niente super-g in Svizzera - Discesa Libera

Il primo gigante di S. Caterina è Filip Zubcic : niente super-g in Svizzera

Photocredits: Ghisolabella

Giornata di tormente e Di cattivo tempo in sede di sci alpino, ma mentre a S. Moritz si è dovuto assolutamente cancellare il super-g a causa delle assolute impervie condizioni meteo, a Santa Caterina Valfurva un’impeccabile organizzazione ha consentito di svolgere al meglio la competizione nonostante tanta neve, e di conseguenza la gara effettuato ha dato vita ad uno spettacolo splendido decretando come vincitore di questo primo slalom gigante di questo weekend la performance di Filip Zubcic.

Il croato rimonta ben cinque posizioni rispetto alla prima manche e, rimanendo solidissimo centra il secondo successo in carriera sempre in slalom gigante dopo il trionfo dello scorso 22 febbraio a Naeba in terra nipponica: scorrevole, forte, e soprattutto deciso Filip interpreta meglio degli altri il tracciato azzurro e fa suo il derby con lo sloveno Kranjec che chiude alle sue spalle di 12 centesimi, un Kranjec un pò troppo tondo come interpretazione di linea e che non dà continuità ad una prima manche che lo aveva visto in testa; completa il podio Marc Odermatt per una Svizzera ancora una volta in grande spolvero in questo inizio di stagione di Coppa del Mondo (Per lui secondo podio stagionale dopo la piazza d’onore in quel Sölden) accusando un gap di 66 centesimi: al quarto posto un’altro svizzero Meillard a 80 centesimi, e chiude i primi 5 un deludente Pinturault a 98 da cui ci si aspettava di più ma che sicuramente domani farà la voce grossa sicuramente per rifarsi dal risultato di oggi.

Migliore degli azzurri è stato Giovanni Borsotti che ha chiuso in 21ma posizione a 2.73 dalla vetta di Zubcic, mentre l’altro italiano Luca De Aliprandini chiude in 23ma a 2.92, tutti gli altri non si sono purtroppo qualificati per un movimento che dovrà ancora darci dentro ancora con la solita tenacia per raggiungere dei risultati all’altezza di un indubbio talento sempre presente e che attende di sbocciare.

Domani, altro giro altra corsa con un nuovo gigante sempre qui sulla Deborah Compagnoni a partire dalle ore 10, mentre si vedrà se potrà essere effettuato alle 11:30 a S. Moritz il super-g femminile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.