Privacy Policy Cookie Policy Liensberger ed Odermatt riaprono tutto in questo sabato - Discesa Libera

Liensberger ed Odermatt riaprono tutto in questo sabato

This file is licensed under the Creative Commons Attribution-Share Alike 4.0 International license – Author: Manuellopez.ch

Se questo finale di stagione di Coppa del Mondo di sci alpino fosse stato scritto da una autrice di gialli, Agatha Christie sicuramente sarebbe stata la penna d’autore per firmare la degna conclusione di una stagione straordinaria sia al femminile che al maschile: la giornata odierna prettamente tecnica svoltasi tra Are e Kranjska Gora, con le vittorie rispettivamente di Katharina Liensberger e Marco Odermatt consegna alle finali di Lenzerheide prevista per settimana prossima un finale degno del migliore dei thriller.

A Kranjska Gora l’elvetico trionfa anche in slalom gigante approfittando di una giornata no di Alexis Pinturault che finisce quarto e complica, dannatamente, la sua stagione sino ai Campionati del Mondo di Cortina che sembrava già bella che archiviata: Odermatt oggi semplicemente sontuoso sia sul ripido che sul piano porta a casa gli avversari e precede sul podio il compagno di squadra Loic Meillard che accusa un gap di +1.06 e l’austriaco Stefan Brennsteiner che finisce +1.09. Odermatt scavalca il francese in classifica di specialità, ma domani tutta la pressione sarà per il fuoriclasse francese che dovrà cercare di portare a casa lo slalom speciale avendo adesso soltanto 31 punti da difendere in overall e avrà una occasione da non sbagliare.

A Are in slalom speciale invece Katharina Liensberger non si ferma più e porta a casa un’altro trionfo, questa volta il primo in carriera in Coppa del Mondo, dopo aver letteralmente dominato ai Mondiali di Cortina d’Ampezzo: una prestazione a dir poco strepitosa per la portacolori biancorossa che respinge gli assalti delle avversarie a partire da Mikaela Shiffrin che, domina la prima manche, ma nulla può in seconda davanti a un autentico uragano tecnico battente bandiera austriaca che le rifila ben 72 centesimi di distacco; conclude al terzo posto ancora una brillante Wendy Holdener in questo finale di stagione che finisce addirittura a +1.65 a dimostrazione del fenomeno che ci ritroviamo davanti. In classifica generale Vlhova ha 104 punti in più di Gut-Behrami mentre si assottiglia nettamente il discorso per la specialità in slalom con Shiffrin e Liensberger all’assalto della slovacca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *