Marco il grande

Autore: Krzysztof Golik 

Per iniziare un articolo parlando di Odermatt, non penso che vi sia titolo più azzeccato di questo. Semplice come la sua tecnica, rapido come il vento che soffia spingendo al massimo i suoi sci, esaustivo come l’immensità dei risultati che sin qui sta portando a casa.

Grandezza. Questo è il termine per l’asso elvetico dello sci alpino che anno dopo anno, gara dopo gara, sta riuscendo nell’impresa di dare al settore maschile alpino un vero e proprio dominatore laddove sembrava che, dopo Sua Maestà Marcel Hirscher, ci fosse un regno vacante.

E invece ci sbagliavamo tutti e anche di grosso, perché Odermatt ha scelto di seguire il percorso solcato dagli anni e dalla gloria dell’austriaco per tentare una scalata che sembrava assolutamente impossibile per chiunque.

Il weekend azzurro scorso ci ha consegnato una versione di Odermatt ancora più forte rispetto a quella cui eravamo abituati, una versione di assoluto dominatore che con la sua forza e la sua enorme visione di gara riesce a spazzare via non soltanto la neve sugli sci centimetro dopo centimetro, ma altresì anche le certezze degli avversari che oramai devono fare i conti con un diavolo a quattro la cui ossessione di vittoria si traduce nella massima performance di gara.

Perfezionista, polivalente, meraviglioso nel suo gesto tecnico, Marco aveva ampiamente deciso oramai già da tanto tempo cosa vuol diventare da grande, mentre oggi consolidando la sua posizione nel mondo dello sport sta raccogliendo i frutti del suo immane lavoro e dei suoi indubbi sacrifici cominciando a scrivere uno dei primi tomi di una storia già bellissima così ma che potrebbe consacrarlo in tempi brevi in qualcosa di immensamente più importante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *