Odermatt il re a Wengen: trionfo in discesa sul Lauberhorn

Autore: Krzysztof Golik

Non esistono eccezioni e non ve ne sta per nessuno. Marco Odermatt è un fenomeno imprendibile ed al momento è il reale padrone dello sci alpino in versione maschile: l’elvetico, oggi più concentrato che mai, realizza una discesa libera semplicemente da far spavento a chiunque e riesce a trionfare per la prima volta in questo format di gara e soprattutto nella mitologica pista di Wengen (Aveva già vinto qui ma nel 2022 ma in Super-g) entrando ancor di più di diritto nel novero degli sciatori più incredibili degli ultimi tempi.

Odermatt è incredibile e con questa prova di forza inaudita porta a casa il successo mandando in visibilio il pubblico di casa che giustamente ha esaltato il proprio beniamino, prevalendo sul francese Sarrazin che chiude a 58 centesimi che si prende la piazza d’onore, mentre il podio è completato dal suo grande rivale Kilde che accusa un gap di 81 centesimi; quarto Schreider a 94 mentre chiude i primi cinque il nostro Dominik Paris in ritardo di 1.05 dalla vetta elvetica, sesto un ottimo Casse.

Per Odermatt si tratta del gradino più alto del podio numero 30 in Coppa del Mondo, un prodigio che continua incessantemente quindi a scrivere pesantemente pagine di sport incredibili quadruplicando i suoi sforzi riuscendo a stupire ancora una volta il mondo sportivo attraverso un gesto atletico assolutamente meraviglioso e fuori dal comune volto, oggi più di ieri e meno di domani, ad entrare di diritto nelle pagine più belle dello sci alpino mondiale. Oggi l’ennesima perla di una carriera sin qui assolutamente sublime come il suo stile e la sua classe dentro e fuori la pista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *